Cena sociale

Cena Sociale

Non perdere l’occasione di partecipare alla cena sociale Siamoc 2015 venerdì 2 ottobre alle 20.30 presso il Caffè Pedrocchi in Via VIII Febbraio 15 – Padova. La serata sarà allietata dalla presenza di musica jazz, perfetta colonna sonora dello splendido scorcio storico e della squisitezza del cibo. Prenota ora, ti aspettiamo!

(Il costo della cena è incluso nelle quote indicate con la dicitura ‘con cena sociale’.)

locandina 2 ottobre

Come raggiungere il Caffè Pedrocchi
Il Caffè Pedrocchi si trova nel centro storico di Padova, a pochi metri dalla sede centrale dell’Università (Palazzo del Bò).

Per chi alloggia in centro è facilmente raggiungibile a piedi.

Per chi alloggia un po’ fuori, sia il tram  (fermata Ponti Romani) che i bus (numeri 03, 11,  12, 13, 16, 18, 22 , 88 ) fermano in Riviera dei Ponti Romani da cui il Caffè dista 200 mt.
Per chi arriva in auto:
– I parcheggi più capienti sono il multipiano di Piazzale Boschetti, l’ex Foro Boario (oggi Piazza Isaac Rabin) zona Prato della Valle, Piazza Mazzini (più piccolo ma più vicino) ed il multipiano in zona Ospedale (Autopark – Via Gattamelata, 60).
Il parcheggi sono quasi tutti a pagamento e ve ne sono molti altri in giro per la città.
Si suggerisce di fare attenzione alla zona ZTL.

mappa4

INFORMAZIONI ARTISTICHE-CULTURALI
Il Caffè Pedrocchi è un caffè storico di fama internazionale.
Aperto giorno e notte fino al 1916 e perciò noto anche come il “Caffè senza porte”, per oltre un secolo è stato un prestigioso punto d’incontro frequentato da intellettuali, studenti, accademici e uomini politici.

http://www.magicoveneto.it/Padovano/Padova/Caffe-Pedrocchi-Padova.htm
http://www.padovando.com/monumenti/caffe-pedrocchi/

pedrocchi_c

DA NON PERDERE
Il caffè Pedrocchi al Pedrocchi

“Non si zucchera e non si mescola”, è la raccomandazione dei camerieri quando al tavolo del Caffè Pedrocchi arriva l’omonimo caffè. E’ un espresso macchiato con crema alla menta e un velo di cacao: delizia per il palato che si gusta in pochi secondi. E’ la ricetta tradizionale in uno dei bar storici più famosi d’Italia.
(fonte: Il Mattino di Padova del 12 ottobre 2014)